• Parrocchia Sant'Andrea Apostolo di Pollenza
  • Parrocchia Sant'Andrea Apostolo di Pollenza
  • Parrocchia Sant'Andrea Apostolo di Pollenza
  • Parrocchia Sant'Andrea Apostolo di Pollenza
  • Parrocchia Sant'Andrea Apostolo di Pollenza
  • Parrocchia Sant'Andrea Apostolo di Pollenza
Inizio

Festa del Cacciatore 2014

FESTA_DEL_CACCIATORE_2014
 

Centri di Ascolto

Materiale Centri di Ascolto Settembre 2014: >>QUI<<
 

Incontrarsi - Settembre 2014

Online Incontrarsi di Settembre 2014 >>QUI<<
 

Locandina di Usseglio

Locandina di Usseglio >>QUI<<
 

Online il Giornalino 2014

E' online il nostro Giornalino per il 2014. Si può scaricare dai link appositi sulla colonna a sinistra oppure cliccando qui .

Buona lettura,

Don Roberto.

 

Le Chiese di Pollenza

le chieseAll'Areopago di Atene S. Paolo esordì dicendo di trovare il popolo ateniese più religioso di tutti gli altri popoli, tanto erano numerosi i templi innalzati agli Dei, perfino al DIO IGNOTO.

Fatte le debite proporzioni, possiamo argomentare la grande religiosità del popolo ponentino attraverso i secoli per la numerosità delle chiese cristiane innalzate a Dio e ai Suoi Santi

 

Storia della Parrocchia

storia_01Eretta Parrocchia nel secolo XVI e riconosciuta civilmente l’11 novembre 1986.
Iscritta nel R.P.G. Tribunale di Macerata il 15 giugno 1987 al n.72.

Codice fiscale 93009070439.
Abitanti 3.500.
Parroco: don Roberto Angelucci dal 1989.
Feste Patronali:
S.Biagio (3 febbraio) e S. Antonio di Padova (13 giugno).
Festa Parrocchiale: “Le Canestrelle” e del Ringraziamento, la  2° settimana di Luglio.

Come altrove, anche nel nostro paese , il cristianesimo “fu ristorato” dopo la bufera barbarica, e, “confermato dai monaci di San Benedetto e San Bernardo residenti, in tempi diversi, nell’Abbazia di Rambona e nelle sue filiali di San Biagio, S. Andrea, Santa Maria, S. Francesco; “fu rinverdito con spirito nuovo ed evangelico dai figli del Poverello di Assisi” e di S. Agostino, officianti le chiese di S. Lucia, S. Francesco, S. Giovanni ed infine “riorganizzato, difeso, rinsaldato” per mezzo del clero diocesano, diretto dalla Riforma del Concilio di Trento, che giunge fino a noi. (don Nazzareno Boldorini “L’Insigne Collegiata di S. Biagio” 1949).

 

L'ORATORIO


oratorioOltre alle bellissime chiese, la nostra Comunità possiede un ORATORIO, una magnifica realtà a favore di tutta la FAMIGLIA. L’Oratorio ha una lunga storia e tradizione nella nostra Parrocchia: l’abbiamo voluto, migliorato, ci abbiamo sofferto, nessuno ce l’ha regalato, ora lo vogliamo sempre più funzionante anche in segno di affetto e di gratitudine verso quelle persone che ci hanno creduto, ci hanno aiutato e ci hanno preceduto. Ricordo il Card.Cento, il carissimo don Luigi Bettucci, don Ivo Monachesi, don Oreste, don Nazzareno, don Attilio e tanti laici tra i quali i miei genitori, in modo particolare mia madre.

Il nuovo Oratorio “Card. Cento” è stato inaugurato nel 1973, voluto e in parte finanziato dal nostro Cardinale, il resto (molto) dalla Parrocchia con alcune vendite di beni immobili e soprattutto con tanti, tanti sacrifici che si accentuano sempre di più per la manutenzione e la gestione.


Oggi il nostro Oratorio ospita con soddisfazione la Scuola dell’Infanzia Paritaria “Mons. Marinozzi” www.fondazionemarinozziolivieri.it . Ci sono aule per il Catechismo e incontri, Sala giochi con il Bar, Sala TV, Cinema,  Teatro, Cucina, Nuovo Salone per feste (mq.240); all’aperto: campo Volley, Basket, Calcio a 5 in erba sintetica, Pista per macchine telecomandate, Parcheggio, Spazi per relax e giochi.